Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

San Lorenzo: quando vedere le stelle cadenti?

Il 10 agosto ricorre San Lorenzo, una data attesa da tanti: giovani e meno giovani, si riuniscono all'aperto per osservare il cielo stellato. Esso,...

Il Comune di Montalto di Castro azzera la bolletta elettrica

Le aziende locali che aderiscono al progetto si impegnano a costruire gli impianti concordandone i criteri di progettazione e prevedendo la piantumazione di migliaia di alberi e siepi, con aree cuscinetto con olivi, cespugli odorosi e arnie dedicate alla produzione di miele

Esistono comuni virtuosi che realizzano importanti obiettivi come l’azzeramento della bolletta elettrica e la creazione di posti di lavoro. I condomini che stanno eseguendo i lavori con il finanziamento del 110%, anche attraverso lo snellimento di procedure burocratiche, potrebbero realizzare concreti risultati. Ciò anche nella considerazione che  a Pozzuoli è stato abbandonato il progetto per l’utilizzo della geotermia a bassa entalpia in quanto incompatibile con il bradisismo. Un approfondimento su questa tematica da parte degli scienziati sarebbe molto utile. Se non utilizziamo le nostre inestimabili risorse, ovviamente in condizioni di sicurezza, se mare e beni archeologici versano in condizioni vergognose, se non si provvede a bonifcare le discariche riempite di rifiuti tossici, non abbiamo il diritto di lamentarci per l’incremento delle patologie oncologiche e per le mancate occasioni di lavoro per i nostri giovani, costretti ad emigrare.

Riportiamo l’ esempio di Montalto di Castro, il primo comune “solare” d’Italia che si prepara ad azzerare la bolletta dell’energia elettrica. A spiegare i dettagli del progetto rivoluzionario è il ‘Fatto Quotidiano’.

Nel comune laziale, che da oltre 20 anni attrae l’installazione di grandi parchi fotovoltaici, è nato un progetto che rivoluziona i procedimenti per la scelta delle aree destinate alla costruzione degli impianti fotovoltaici e che rifonda in maniera radicale i rapporti tra comune e aziende, col risultato di ottenere la perfetta armonia tra tutela del paesaggio, produzione di energia verde e ricadute economiche per la popolazione locale. Ma in cosa consiste, nel dettaglio, questo progetto? Rivendicando l’applicazione di quelle norme che stabiliscono misure compensative a favore dei comuni da parte delle stesse aziende, il comune di Montalto di Castro ha ottenuto dalle imprese la cessione di impianti fotovoltaici a proprio favore.

In questo modo, il comune di Montalto di Castro sarà in grado in breve tempo di azzerare la bolletta elettrica grazie a oltre 5.500 kilowatt di produzione elettrica per ogni ora di sole (per una produzione annua di 1600 kilowatt per ogni kilowatt di potenza installato, cioè 8 milioni e 800 mila kilowatt all’anno). Il Comune, oltre ad azzerare la sua bolletta elettrica, farà lo stesso anche con quelle delle famiglie più in difficoltà dal punto di vista economico. A tal scopo verrà utilizzata l’energia prodotta in eccesso. Tale contributo partirà da 200mila euro all’anno, ma si prevede che crescerà col passare del tempo.

Il sindaco Sergio Caci e l’assessore all’ambiente e vicesindaco Luca Benni hanno raccontato al ‘Fatto Quotidiano’ che le aziende locali che aderiscono al progetto si impegnano a costruire gli impianti concordandone i criteri di progettazione e prevedendo la piantumazione di migliaia di alberi e siepi, con aree cuscinetto con olivi, cespugli odorosi e arnie dedicate alla produzione di miele. In questo modo, oltre ad assicurare l’armonia tra la produzione di energia solare e l’agricoltura, si riduce al minimo l’impatto visivo degli impianti. Grazie al fatto che Montalto di Castro si trova in una grande pianura, gli alberi sono in grado di coprire totalmente gli impianti alla vista.

E non è tutto: il comune di Montalto di Castro sta anche elaborando un piano allo scopo di incoraggiare le aziende fotovoltaiche a impiegare manodopera locale per la manutenzione degli impianti. Proprio a tal fine è prevista la nascita di una scuola per la formazione di 50 addetti manutentori e sono in corso contatti con alcune università per la creazione di una facoltà dedicata ai mestieri che riguardano l’ambito delle fonti rinnovabili.

Il Comune di Montalto di Castro sia di esempio per tutti noi.

Ultimi articoli pubblicati

Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

San Lorenzo: quando vedere le stelle cadenti?

Il 10 agosto ricorre San Lorenzo, una data attesa da tanti: giovani e meno giovani, si riuniscono all'aperto per osservare il cielo stellato. Esso,...

Articoli Correlati

Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi