La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

Vi racconto la mia storia: l’esperienza di una novax

Ricevo e pubblico l’esperienza con il Covid di una nostra concittadina che non si è sottoposta al vaccino*

“La mia esperienza si aggiunge a quella di altre migliaia di NOVAX che NON sono finiti in terapia intensiva. È chiaro che non tutti i NOVAX muoiono in terapia intensiva e, se succede, non è perché non sono sierati ma perché così doveva andare. Come per tutte le altre malattie. Auguro ai vaccinati di campare 100 anni. Accettate anche che un novax superi il Covid.

Vi racconto la mia storia. Quest’anno ho iniziato a lavorare nella scuola, sottoponendomi al triplice tampone settimanale, così come prescritto dal decreto del 6 agosto 2021. Con costante correttezza verso la norma che me lo imponeva, ho tutelato le classi dove ho lavorato assicurando quotidianamente il mio stato di salute, contrariamente a chi lavorava con il “green pass”. Poi 10 giorni fa i sintomi febbrili: ho contratto il virus. Il Covid mi ha presa alla sprovvista. Non avevo idea che fosse proprio lui. Sì, il mostro di cui tutti parlano. Ai primi sintomi ho pensato ad una malattia fulminante. La febbre non mi veniva dall’età di 3 anni. Febbre alta e dolori. La mia preoccupazione è stato il picco improvviso, ma pur sempre una forma influenzale. Ma l’influenza, a me non è mai venuta così forte. Ho pensato a tutto, tranne al Covid. Il giorno dopo mi sono alzata senza febbre, qualche decimo. Mio marito ha comprato il tampone “fai da te”. Le linee sono schizzate. Positivo! Ho chiamato il medico per inserirmi in piattaforma e fare il molecolare. Niente, l’Asl non ha chiamata. Ho chiamato un privato, a domicilio, spendendo altri soldi ma ho messo l’anima in pace. Avevo il Covid. Non sapevo se essere preoccupata o felice. Poi, i sintomi si sono indeboliti sempre di più. Quindi lo stato d’ansia si è trasformato in gioia. Perché non avrei perso il lavoro. La mia avventura finisce qui. Non ho contagiato nè mio marito, nè i miei bambini, benché conviventi. Non esiste una evoluzione standardizzata di questa malattia, ma in TV NON SI SENTE ALTRO. La mia storia l’ho raccontata perché anche altri sappiano che le campane sono sempre due, ma non in tutti i blog e testate giornalistiche suonano come su quello di Giovanna!
*Nunzia Marolda

Ultimi articoli pubblicati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

Articoli Correlati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi