Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

San Lorenzo: quando vedere le stelle cadenti?

Il 10 agosto ricorre San Lorenzo, una data attesa da tanti: giovani e meno giovani, si riuniscono all'aperto per osservare il cielo stellato. Esso,...

“Vi parlo di mia madre nel giorno del suo trigesimo”

Ricevo e pubblico* "Non è facile parlare di mia madre. Ripercorro con la mente la Sua vita e provo tanta ammirazione per come ha vissuto...

Il paradiso degli accessori per il telefono: “La Casa de las Carcasas”

La Casa de las Carcasas, cos'è? Il paradiso delle cover e degli accessori per il proprio smartphone. E' nata nel 2012 a Jaraíz de...

È morta Olivia Newton-John

Chi non ha mai visto l’indimenticabile GREASE? La sua protagonista, la dolce Sandy, si è spenta all’età di 74 anni. Olivia ha combattuto una lunga battaglia...

Referendum a Pozzuoli: avviate stamattina le procedure

I puteolani dovranno esprimere l’orientamento sulla destinazione dell’ex convitto Monachelle, sull’utilizzo delle spiagge libere e sulla mobilità cittadina

Una straordinaria e meritoria iniziativa è stata avviata dal Comitato ex Monachelle di Arco Felice-Pozzuoli, con il sostegno di altre associazioni del territorio. Stamattina è stata consegnata la documentazione al Segretario Comunale del Comune per l’indizione di tre referendum consultivi previsti dall’art. 34 dello Statuto del Comune, nonché del Regolamento sullo svolgimento del referendum, adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 40 del 14 ottobre 1998.

Il primo quesito referendario riguarda la competenza comunale sulla destinazione urbanistica, nel rispetto dell’art. 42 della Costituzione, sulla funzione pubblica inerente l’immobile del sito di Via R. Annecchino n. 123, noto come ex Convitto Monachelle. Attraverso il referendum i puteolani saranno consultati sulle diverse possibilità di scelta di quel sito e sugli obiettivi che il Consiglio Comunale dovrebbe adottare  per perseguire e rispondere ai bisogni e desiderata dei cittadini. Il Comune di Pozzuoli deve concertare con il Comune di Napoli, proprietario dell’immobile, e con la Città Metropolitana, quale ente di coordinamento. Il Convitto ex Monachelle è stato un centro di assistenza e di  formazione e colonia marina per i minori orfani di madri abitanti della zona. Esistono varie ipotesi di destinazione e gli elettori dovranno scegliere quale orientamento: ostello per la gioventù, scuola di formazione professionale, polo culturale “cittadella dei giovani” con attività polifunzionali.

Il secondo  quesito referendario riguarda le spiagge libere, con una ripartizione dei tratti di spiaggia e di scogliere da riservare alla pubblica funzione ed i restanti tratti che possono essere dati in concessione temporanea a gestori privati in base alla qualità e compatibilità ambientale e sociale. I puteolani, attraverso il referendum, si debbono esprimere se mantenere l’attuale ripartizione (80% alla gestione privata e 20% alle spiagge libere, con garanzie dei servizi minimi e di libero transito lungo tutta la linea di costa), oppure, in alternativa, modificare la percentuale, indicando la ripartizione equa al 50% tra gestione privata e spiagge libere, con l’impegno del Comune di garantire pulizia e servizi minimi per queste ultime.

Il terzo quesito riguarda  le competenze comunali sulla pianificazione e governo della “mobilità cittadina”, che dovrà favorire la mobilità sostenibile e la transizione ecologica, alleggerendo il traffico veicolare, in particolare nel centro storico, soprattutto per mitigare le problematiche dell’inquinamento ambientale. Anche per questa problematica i cittadini dovranno dare orientamento al Consiglio Comunale e scegliere se implementare il collegamento tra periferia e centro, incentivare l’utilizzo di mezzi elettrici, realizzare percorsi ciclabili, oppure continuare con l’utilizzo del mezzo proprio con tutti i problemi consequenziali, a partire dai parcheggi. Una volta accertata la regolarità della procedura adottata dal Comitato, si  dovranno raccogliere le firme. A seguire sarà fissata la data del referendum, al quale potranno partecipare, si spera con altissime percentuali, tutti gli elettori di Pozzuoli.

Ultimi articoli pubblicati

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

San Lorenzo: quando vedere le stelle cadenti?

Il 10 agosto ricorre San Lorenzo, una data attesa da tanti: giovani e meno giovani, si riuniscono all'aperto per osservare il cielo stellato. Esso,...

“Vi parlo di mia madre nel giorno del suo trigesimo”

Ricevo e pubblico* "Non è facile parlare di mia madre. Ripercorro con la mente la Sua vita e provo tanta ammirazione per come ha vissuto...

Il paradiso degli accessori per il telefono: “La Casa de las Carcasas”

La Casa de las Carcasas, cos'è? Il paradiso delle cover e degli accessori per il proprio smartphone. E' nata nel 2012 a Jaraíz de...

È morta Olivia Newton-John

Chi non ha mai visto l’indimenticabile GREASE? La sua protagonista, la dolce Sandy, si è spenta all’età di 74 anni. Olivia ha combattuto una lunga battaglia...

Articoli Correlati

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

San Lorenzo: quando vedere le stelle cadenti?

Il 10 agosto ricorre San Lorenzo, una data attesa da tanti: giovani e meno giovani, si riuniscono all'aperto per osservare il cielo stellato. Esso,...

“Vi parlo di mia madre nel giorno del suo trigesimo”

Ricevo e pubblico* "Non è facile parlare di mia madre. Ripercorro con la mente la Sua vita e provo tanta ammirazione per come ha vissuto...

Il paradiso degli accessori per il telefono: “La Casa de las Carcasas”

La Casa de las Carcasas, cos'è? Il paradiso delle cover e degli accessori per il proprio smartphone. E' nata nel 2012 a Jaraíz de...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi