Pozzuoli: martedì inaugurazione del Tunnel definito “dei Diamanti”

Martedì 23 gennaio, alle ore 10, ci sarà il taglio del nastro del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, alla presenza del Sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni, per l’apertura del tunnel che dall’uscita della tangenziale porta all’area ex Sofer.

Impropriamente viene definito collegamento Porto-Tangenziale. In verità l’opera fu progettata nel 1976 con incarico al Copin ed erano previste atre opere che, a distanza di 48 anni, non sono state realizzate.

L’obiettivo era quello di collegare questa importante arteria al porto di Pozzuoli, soprattutto per limitare il traffico nel centro storico. Ed anche per consentire un agile imbarco per le isole che, in particolare nel periodo estivo, provoca una totale paralisi.

L’opera è stata completata e collaudata 7 anni fa. E’ costata 125.000 euro e viene definito iltunnel dei diamanti”. Oggi è di proprietà del Comune di Pozzuoli, ma gestita dalla Tangenziale. E’ stata realizzata con fondi europei previsti dalla Regione Campania.

Attraverso la sua pagina facebook il Sindaco Manzoni ha espresso la sua soddisfazione in questi termini:

Ce l’abbiamo fatta! Finalmente, dopo ben 7 anni dal completamento, apriamo il tunnel di collegamento tangenziale porto. Da subito, in sinergia con la Regione Campania, con la struttura commissariale e Tangenziale di Napoli, mi sono adoperato per raggiungere tale risultato. È stato un lavoro complesso, con numerosi incontri anche al competente Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, che ha consentito di superare in un anno ritardi evidenti. Il lavoro non è finito, in quanto occorre realizzare le due rampe che consentiranno l’accesso più immediato dalla tangenziale di Napoli alla galleria. Anche su questo aspetto siamo in fase di arrivo.

Con l’occasione, voglio ringraziare quanti, con dedizione ed impegno, hanno partecipato alla realizzazione di questo straordinario risultato: il segretario generale, i dirigenti e i funzionari dei servizi interessati, gli assessori ed i consiglieri comunali che, con il loro apporto, hanno fortemente sostenuto le iniziative intraprese. Ringrazio il Presidente Vincenzo De Luca, senza il quale tutto ciò non sarebbe stato possibile. Quest’opera, oltre a rappresentare una importante via di fuga, è un’opera strategica per lo sviluppo turistico ed economico della città. Il suo diretto collegamento al realizzando porto commerciale, garantirà maggiori servizi, consentendo un alleggerimento notevole del traffico veicolare nel centro storico cittadino. Ringrazio voi cittadini per la pazienza che ogni giorno mostrate. Questo è uno dei tasselli, uno dei più importanti di un mosaico che stiamo costruendo insieme, ogni giorno, per rendere Pozzuoli sempre più vivibile, per noi e per i nostri figli.

Non sono mancate le polemiche in tutti questi anni, come non mancano quelle per la mancata apertura della bretella che da Via Fascione è possibile immettersi direttamente sulla variante Anas in direzione Lago Patria, anch’essa progettata e realizzata da diversi anni, ma inspiegabilmente non aperta, pur essendo considerata da tutti una importante “via di fuga”. Essa, infatti, eviterebbe l’attraversamento del Rione Gescal e del Rione Toiano.

Sarà il prossimo taglio del nastro del Presidente de Luca? Se lo augurano tutti.

LEGGI ANCHE:

Torna a Pozzuoli il giro d’Italia

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati