Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Nuovo costume per Carnevale 2023: Matteo Messina Denaro

Una denuncia sui social da parte del deputato Francesco Emilio Borrelli ha messo in luce una situazione a dir poco incresciosa: un bambino, sostenuto da...

Pozzuoli – I vigili urbani come sceriffi: l’amara protesta di un cittadino

*Ricevo e pubblico:

Nonostante sia cambiata l’amministrazione comunale, Pozzuoli continua ad essere popolata da sceriffi: i nostri vigili urbani. È al Sindaco ed al Comandante della Polizia Municipale locale che rivolgo questa mia lettera aperta. Sapete perché la gente scappa da Pozzuoli? Perché il parcheggio è una piaga. E voi che occupate poltrone ai vertici dovreste disincentivare le multe scellerate e selvagge, come quella che ho subito io ieri mattina. Il mio scooter era parcheggiato all’angolo di Via Cosenza, in uno spazio che né impediva il passaggio di automezzi, né inibiva la circolazione stradale. Ho portato a casa mia le buste della spesa, 4-5 min e sono sceso a spostarlo e mi sono ritrovato un verbale. Faccio un segno di protesta gettandolo a terra, arrabbiato per quella cifra assurda da sborsare in un periodo per me non certo roseo. Si scaglia su di me un uomo in divisa, arrogante e prepotente, spingendo contro il mio petto e intimandomi di prendere subito il verbale da terra. C’è bastato poco che non mi alzasse le mani addosso. Io sono un uomo calmo e rispettoso, ma se quell’uomo non avesse indossato una divisa certamente non mi sarei stato a tanta prepotenza. Ora io vi chiedo, caro Sindaco e caro Comandante, come sia possibile non ascoltare la voce di tanti cittadini che denunciano quotidianamente, sui social ed in varie sedi, la mancanza di educazione e di professionalità della vecchia guardia? Anche della nuova guardia molti si lamentano della esagerata arroganza nelle relazioni con il cittadino. È possibile che nella formazione interna che di sicuro i vigili eseguiranno, non ci sia la possibilità di fargli comprendere che loro sono l’interfaccia della città, il biglietto da visita di Pozzuoli, l’avamposto della legalità? Come si può sorvolare su comportamenti così turpi ed istintivi, non certo adducibili ad uomini di rappresentanza dell’istituzione cittadina? Attendo con fiducia una risposta”.

Giovanni Ascolese

Il Blog di Gió resta a disposizione ad accogliere e pubblicare eventuali repliche.

Leggi anche: 

Investita sul monopattino in via Solfatara a Pozzuoli

Ultimi articoli pubblicati

Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Nuovo costume per Carnevale 2023: Matteo Messina Denaro

Una denuncia sui social da parte del deputato Francesco Emilio Borrelli ha messo in luce una situazione a dir poco incresciosa: un bambino, sostenuto da...

Articoli Correlati

Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi