La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

PIANETA SCUOLA a cura di Ennio Silvano Varchetta

Bullismo e cyberbullismo - Cosa deve fare la scuola per contrastare il fenomeno.

Basi normative – (2^ parte)

La definizione di cyberbullismo è contenuta nel comma I dell’art. 1 della Legge 71/2017: “qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo”.
Il contrasto al fenomeno:
tra gli obiettivi principali della normativa, emerge quello del contrasto al fenomeno del cyberbullismo “in tutte le sue manifestazioni, con azioni a carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti, assicurando l’attuazione degli interventi senza distinzione di età nell’ambito delle istituzioni scolastiche”.
Soggetti coinvolti:
La normativa si propone di tutelare la dignità dei minori coinvolgendo varie soggettività:
•titolari dei trattamenti dei dati personali,
•gestori di piattaforme internet e social network,
•vari Ministeri (il Ministero dell’Interno, il Ministero dell’Istruzione, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero della Giustizia e il Ministero dello Sviluppo Economico),
•Garante per l’infanzia e l’adolescenza,
•Garante per la protezione dei dati personali.
•Il referente scolastico per le iniziative contro il bullismo e il cyberbullismo.
Uno degli strumenti principali previsti dalla normativa del 2017 (legge n. 71, art. 4, comma III), indirizzati all’impegno contro il fenomeno in questione, in ambito scolastico, è quello di inserire presso ogni istituto una figura di sostegno, con compiti di coordinamento delle più disparate iniziative di prevenzione e contrasto. Il referente deve essere individuato fra i docenti di ogni Istituto Scolastico, e agisce nell’ambito dell’autonomia assegnatagli dalla normativa. Tale figura può avvalersi della collaborazione di forze esterne, quali polizia e carabinieri, psicologi o esperti del settore.
Il cyberbullismo sulla chat di classe.
Il Tar Campania – Napoli con una Sentenza del 2018 ha esaminato una vicenda in cui erano stati inviati messaggi offensivi sulla chat di una classe, fuori dal contesto della scuola e, pertanto, in orario extrascolastico: ciononostante, i giudici hanno considerato legittimo il provvedimento adottato dal Consiglio di classe (di una scuola secondaria di primo grado), col quale era stato attribuito ad un’alunna, al termine dell’anno scolastico conclusivo del ciclo di studio, il voto di comportamento (ex voto di condotta) di 7/10, in quanto autrice di frasi offensive nei confronti di una compagna, pubblicate sulla chat whatsapp della classe. In definitiva, irrilevante è stata la circostanza che la condotta non si fosse svolta a scuola e in orario scolastico: l’articolo 7 del DPR n. 122/2009, nel definire i parametri a cui il Consiglio di classe deve attenersi nel formulare il voto di comportamento, prende in considerazione l’atteggiamento complessivo dello studente ed il suo porsi nei rapporti interpersonali, con insegnanti e compagni.

Ultimi articoli pubblicati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

Articoli Correlati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi