Voci dal carcere: Anna si racconta – sesta parte

Ecco la sesta parte della narrazione di Anna, detenuta presso il carcere di Pozzuoli. La sua storia ha appassionato tanti lettori. Per ripercorrere le...

Un dono natalizio per le detenute di Pozzuoli

Il Natale si avvicina e l'aria frizzante dell'inverno che è alle porte, ci spinge già a programmare l'evento più caro e sentito dalle famiglie....

Pozzuoli: colpita dall’alluvione la zona di Licola

Anche Pozzuoli è in ginocchio a causa del maltempo che sta flagellando la Campania da 24 ore: via delle Colmate e la piana di Licola...

Ludovica Nasti a Verissimo

E' stata ospite di Verissimo su Canale 5 la nostra giovane concittadina Ludovica Nasti. Solare e spigliata, ha ripercorso la sua vita raccontando del...

Alluvione a Casamicciola: frana la montagna

E' un film già visto: come nel 2009, una gran massa di acqua, fango e detriti a Casamicciola si è riversata verso il mare,...

Moratoria alla vaccinazione antiCovid per bambini

L’appello è stato sottoscritto da Associazioni mediche ed operatori sanitari

Diverse Associazioni mediche e molti operatori impegnati nei vari settori del Sistema Sanitario hanno sottoscritto un appello, che fa seguito a quello dei medici israeliani, di non procedere alla vaccinazione anticovid 19 dei bambini. Nel contempo dichiarano la disponibilità a discutere le strategie per sconfiggere il virus e rifiutano strumentalizzazioni antivacciniste.

L’appello parte della considerazione che i vaccini stanno riducendo i casi gravi di malattia e di mortalità. La vaccinazione non comporta sostanziali benefici ai bambini, che non hanno un ruolo rilevante nella trasmissione del virus. Inoltre è sconosciuta la durata e l’efficacia anche per le varianti finora emerse; non è stata stabilita, ad oggi, la necessità e la frequenza di dosi di richiamo per mantenere l’immunità ed è ignorato l’effetto di una eventuale immunizzazione periodica.

In queste condizioni di incertezza, i firmatari dell’appello ritengono che non sia opportuno esporre i bambini a rischio di eventi avversi, anche se in parte reversibili, ed al rischio di complicazioni a lungo termine non ancora individuati, ma possibili.

I vaccini anticovid-19 sono tuttora oggetto di sperimentazionesi legge nell’appello – ed hanno ricevuto autorizzazioni condizionate da parte dell’EMA perché i dati attuali di sicurezza ed efficacia sono insufficienti per approvazioni complete.” . Ed ancora: “Temiamo che in questo momento ci sia una sottostima degli eventi avversi. Reazioni anafilattiche, che possono essere mortali se non trattate subito in modo efficace, insorgono in pochi minuti od ore dopo la vaccinazione. Non sono immediati, e per questo ancora sconosciuti, altri effetti gravi, ad esempio, sulle piastrine o sulla pressione arteriosa……..C’è la teorica possibilità di ADE, con rischio di malattia polmonare più grave quando un vaccinato incontra i virus circolanti…….Esiste, infine, il rischio di reazioni autoimmuni attraverso un priming patogeno per somiglianze con proteine umane..”.

Sono alcune motivazioni  per cui il principio di precauzione impone di “non cedere alla fretta di vaccinare i bambini finchè non si avrà una conoscenza sufficiente delle implicazioni di questa vaccinazione”.

L’appello chiarisce anche la percentuale di efficacia dei  vari vaccini e le difficoltà di poter raggiungere l’immunità di gregge a seguito delle continue varianti. Nella parte finale dell’ appello viene riportata una affermazione molto forte: “bambini non sono i più colpiti da questa pandemia, ma rischiano di essere le sue più grandi vittime”. L’imperativo ippocratico “primun non nocere” è un principio basilare per ogni medico e dovrebbe esserlo anche per ogni provvedimento di sanità pubblica. Il numero di vaccini da inoculare (NNT) ai bambini potrebbe essere molto alto per evitare loro un caso di COVID-19. In ogni caso –conclude l’appello – noi continueremo ad impegnarci per promuovere un’alimentazione sana e stili di vita adeguati a preservare le fisiologiche capacità difensive dell’organismo contro tutte le infezioni e anche contro le malattie croniche e degenerative”. Questo appello provocherà certamente discussioni e polemiche, ma per le motivazioni addotte è ampiamente  condivisibile.

Ultimi articoli pubblicati

Voci dal carcere: Anna si racconta – sesta parte

Ecco la sesta parte della narrazione di Anna, detenuta presso il carcere di Pozzuoli. La sua storia ha appassionato tanti lettori. Per ripercorrere le...

Un dono natalizio per le detenute di Pozzuoli

Il Natale si avvicina e l'aria frizzante dell'inverno che è alle porte, ci spinge già a programmare l'evento più caro e sentito dalle famiglie....

Pozzuoli: colpita dall’alluvione la zona di Licola

Anche Pozzuoli è in ginocchio a causa del maltempo che sta flagellando la Campania da 24 ore: via delle Colmate e la piana di Licola...

Ludovica Nasti a Verissimo

E' stata ospite di Verissimo su Canale 5 la nostra giovane concittadina Ludovica Nasti. Solare e spigliata, ha ripercorso la sua vita raccontando del...

Alluvione a Casamicciola: frana la montagna

E' un film già visto: come nel 2009, una gran massa di acqua, fango e detriti a Casamicciola si è riversata verso il mare,...

Articoli Correlati

Voci dal carcere: Anna si racconta – sesta parte

Ecco la sesta parte della narrazione di Anna, detenuta presso il carcere di Pozzuoli. La sua storia ha appassionato tanti lettori. Per ripercorrere le...

Un dono natalizio per le detenute di Pozzuoli

Il Natale si avvicina e l'aria frizzante dell'inverno che è alle porte, ci spinge già a programmare l'evento più caro e sentito dalle famiglie....

Pozzuoli: colpita dall’alluvione la zona di Licola

Anche Pozzuoli è in ginocchio a causa del maltempo che sta flagellando la Campania da 24 ore: via delle Colmate e la piana di Licola...

Ludovica Nasti a Verissimo

E' stata ospite di Verissimo su Canale 5 la nostra giovane concittadina Ludovica Nasti. Solare e spigliata, ha ripercorso la sua vita raccontando del...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi