La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

Le risorse puteolane e italiane

Il 30 gennaio 1984 presentai una lunga relazione ai consigli generali unitari Cgil-Cisl-Uil dal titolo “La ricostruzione a Pozzuoli come occasione di sviluppo produttivo e occupazionale per l’intero comprensorio flegreo“. Fu particolarmente evidenziata la necessità di utilizzare le risorse: il mare, la geotermia,il termalismo, la pesca, l’agricoltura, il patrimonio archeologico, lo stesso fenomeno bradisismico. A tal proposito fu ipotizzata una sezione staccata della Facoltà di Geologia a Monterusciello per organizzare convegni scientifici internazionali per lo studio e la sorveglianza del fenomeno. A distanza di 38 anni possiamo fare il bilancio ed affermare che è senz’altro negativo, se pensiamo alle condizioni del mare, dei beni archeologici, del mancato utilizzo delle risorse, del mancato adeguamento della città al bradisismo. Se spostiamo queste problematiche a livello nazionale il bilancio è ancora più disastroso, con incremento di bollette di luce e gas ormai inaccettabili. Forse non tutti sanno che nei nostri mari esistono pozzi di gas non eroganti; che vengono estratti solamente 3 miliardi di metri cubi di gas su una potenzialità annua di 30 miliardi. Come conseguenza dipendiamo per il 45% dalla Russia e per il 94% complessivo dagli altri Stati, con prezzi più che decuplicati. il costo sarebbe di 6 centesimi a metro cubo a fronte degli attuali 70 più tasse ed in crescente aumento. Sull’energia sono ancora più gravi le responsabilità dei governi degli ultimi 40 anni per l’assenza di un piano energetico e per l’incremento delle bollette dovuto alle accise che incide per oltre il 55% del costo totale, per aver addirittura ostacolato in alcuni casi l’utilizzo di risorse geotermiche e naturali. La domanda è sempre la stessa: cosa fare? Dovremmo tenere il fiato sul collo al Governo ed ai 945 parlamentari. Andrebbe verificato se ci sono le condizioni per una vertenza giudiziaria. Ovviamente dovremmo sempre sperare di poterci affidare ad un avvocato e ad un magistrato che con obiettività si appassionino ad una vertenza che preferisco definire “la vergognosa persecuzione della povera gente“.

Ultimi articoli pubblicati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Pozzuoli: le dichiarazioni di DE NATALE dopo gli eventi sismici di oggi

Diversi eventi sismici si stanno registrando in queste ore nei Campi Flegrei, con scosse di varia intensità. Gli eventi più significativi sono stati avvertiti alle...

Articoli Correlati

La rete FREE cresce a macchia d’olio

Si è tenuto ieri, a cura dell’associazione studentesca Agorà presso l’Università di Fisciano, il convegno sul “fenomeno della corruzione all’interno della Pubblica Amministrazione”. Tra i...

Calendario dell’avvento di Sephora: le prime 6 caselle

Ciao amici! Nelle prime sei caselle del calendario dell'avvento di Sephora, tante belle sorprese. 1 dicembre: uno spray per il viso di Mario Badescu. E'...

Pozzuoli: domani accensione delle luminarie e spettacolo pirotecnico

Domani, mercoledì 7 dicembre, alle ore 18.00, presso il Rione Terra, ci sarà la prima accensione delle luminarie. L’evento sarà accompagnato da un suggestivo...

Voci dal carcere: Anna si racconta – settima parte

Anna ci ha insegnato a comprendere che da un momento all’altro si può cadere nel baratro della disperazione. È il racconto di una donna...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi