Integrità, compassione, umiltà: la “Morale” anche in assenza di Fede

Trattare gli altri con gentilezza e rispetto. Dire la verità e agire con correttezza. Essere equi e difendere i diritti degli altri. Lasciare andare il rancore e promuovere la riconciliazione. Riconoscere i propri limiti e la propria dipendenza da un potere superiore. Aiutare chi è in difficoltà e fare atti di carità. Mantenere una connessione spirituale per trovare forza e guida. Valorizzare e proteggere tutte le forme di vita.

Questi sono i principi generali che aiutano le persone di Fede a vivere in armonia con i propri valori spirituali e a contribuire positivamente alla comunità. Ma allo stesso tempo, Padre Alfredo Consorte, guardiano del Santuario di San Gennaro e docente di Teologia Morale, ci spiega quanto la morale e quindi anche l’etica, coincidano non solo con i valori religiosi che guidano le persone di Fede, ma possono contraddistinguere anche la vita di coloro che non professano valori religiosi.

Ecco di seguito l’intervista realizzata presso gli studi di ENTI E ISTITUZIONI TV – canale 268 del Digitale Terrestre.

👇🏻👇🏻👇🏻 CLICCA QUI 👇🏻👇🏻👇🏻

Leggi anche:

“Missione Africa”: Franco e Adele ospiti della rubrica “Socializziamo”

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati