Ferragosto a Pozzuoli – il programma

Nell’ambito della rassegna “Ferragosto Puteolano”, il Comune di Pozzuoli e la Pro Loco Pozzuoli, in collaborazione con il Comitato dei Pescatori di Pozzuoli e la Parrocchia Santa Maria delle Grazie, presentano il Pennone a Mare – Palo di Sapone (in dialetto puteolano ‘U Penn(e)one – ‘U Pal ‘i Sapo(u)ne), la manifestazione popolare associata alla celebrazione dell’Assunzione della Vergine Maria al Cielo.

Martedì 15 agosto, dalle ore 16:30, nella parte di porto prossima alla Darsena, detta ‘U Valjone, i pescatori puteolani gareggeranno nella tradizionale sfida all’ultima bandierina, questo anno, dedicata alla memoria di Biagio Rezzo , storico partecipante, organizzatore e più volte vincitore dell’unica festa popolare conservata a Pozzuoli.

Su di un palo in legno di 15 metri, cosparso con grasso animale, sospeso a 45° sul mare, sono posizionate 3 bandierine, corrispondenti ad altrettanti gradini del podio. Atleti di ogni età, devoti alla Stella Maris, gareggiano in una goliardica prova di coraggio ed equilibrio, esortati dal pubblico, che occupa la banchina e il mare antistante. Vince colui che, camminando sullo scivoloso palo, riesce a strappare una delle tre bandierine prima di cadere in mare. Al termine della gara, i partecipanti si recheranno nella chiesetta dell’Assunta a Mare per la celebrazione religiosa e la processione per le vie del centro storico.

La prima testimonianza del Pennone a Mare – Palo di Sapone è in un articolo di Luigi de Fraja datato 15 agosto 1886 e, dal luglio 2020, la manifestazione è inserita nell’Inventario IPIC degli Elementi Culturali Immateriali Campani, secondo regolamento UNESCO del 2003.

LEGGI ANCHE:

Pozzuoli: Tanta partecipazione al “Palo di Sapone” – le foto

 

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati