ECCE BOY: la mostra di Pasquale Bandiera al Rione Terra

Con la partecipazione dell’UNICEF, una mostra dedicata ai bambini nel mondo

Dal 17 al 25 dicembre, presso la Chiesa di San Liborio al Rione Terra, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19, si terrà la mostra ECCE BOY.

Questa mostra nasce dall’emozione provata nel vedere il Cristo ligneo detto De Cioffis nella cappella omonima sita al Rione Terra di Pozzuoli, purtroppo chiusa e non illuminata. Si può tentare di scorgere la scultura vedendola dalla porta a vetro che si trova di fronte l’ingresso laterale del Duomo. “Ringrazio l’ex assessore e gallerista Alfonso Artiaco che dal museo di Capodimonte la riporto’ qui” – dichiara l’ideatore della mostra, Pasquale Bandiera.

“L’idea iniziale ha subito molti deragliamenti e giravolte giungendo poi a questa sintesi, una mostra composita e interdisciplinare che coinvolge diversi artisti di diversi ambiti, il fil rouge che accomuna le opere è la condizione esistenziale dei bimbi nel mondo. Con la partecipazione dell’UNICEF ho cercato di dare anche un seguito che provi nel suo piccolo a cambiare anche di pochi millimetri la direzione di questi destini – continua Bandiera Le mie opere in mostra sono: “Fragili equilibri Vitali”, che nasce dall’unione di “Povericristivelati” ,la prima di una seria che si è ampliata negli anni, e da “salvato o salvatore”, bozzetto per una futura fusione. I povericristivelati , sono appunto come si usa dire i poveri cristi, gli ultimi, i non tutelati… porgendo una mano si può salvarli o se si è vittima di infranti equilibri essere salvati.

L’altra in mostra è:
Povericristivelati on the dark side of the moon-Ecce boySembra che nessuno si accorga dei poveri cristi, allora perché non nasconderli sulla parte oscura della luna… com’è successo a George Stinney jr. aveva solo 14 anni quando lo stato della Carolina del Sud lo uccise da condannato a morte, giustiziato sulla sedia elettrica il 16 giugno 1944.Nel 2014, il tribunale ha provato la sua innocenza.

Ringrazio gli artisti: Alessandro Lista, Luca Pinelli, Lucrezia Tarducci, Marco Valdo Delle Donne, Monica Venuti e Sofia Soroka, per aver accettato la sfida di leggere attraverso la loro arte le immagini proposte, dandone una visione poetica e surreale di alto valore. La Professoressa Pergreffi dell’Accademia delle belle arti di Napoli per la preziosa collaborazione.
L’artista Barbara Trincone che con i suoi scatti ha creato un affascinante controcanto di serenità e gioia.

L’attore e autore Matteo Biccari che con la sua recitazione illumina il vernissage.
I Maestri Franco Paolo Ciaramella e Marta Lamagna, che con le loro note doneranno una magica atmosfera sonora a questo evento .Il Maestro Gennaro Vanacore per la paziente collaborazione. La Dottoressa Emilia Narciso Presidente del comitato campano dell’UNICEF e la Dottoressa Licia D’Aniello. Ringrazio il Comune e il Sindaco Manzoni, la Diocesi e il Direttore Cultura Don Roberto della Rocca, l’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei e il Direttore Francesco Maisto”. 

LEGGI ANCHE:

Ecco il calendario eventi del Natale a Pozzuoli, tra storia arte e cultura

 

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati