Bottiglia Termica, il salvavita in estate

E' estate, il caldo è insopportabile e le temperature così elevate fanno avvertire sempre la necessità di bere. È importante bere anche per restituire...

Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

Dieci racconti d’autore alla ricerca dell’anima

“L'uomo che realizzava i sogni" di Vincenzo Giarritiello: 69 pagine alla ricerca della Verità

“L’uomo che realizzava i sogni” di Vincenzo Giarritiello, è una raccolta di dieci racconti tenuti insieme da un comune filo conduttore, la ricerca dell’anima e dunque della Verità.

Il cammino di lettura ha inizio con ‘Il filo di Arianna’ dove il protagonista impugna un filo di luce per seguire un’affascinante donna nei meandri della conoscenza. Si conclude con ‘L’aquilone’ il cui filo sfugge a chi lo mantiene permettendo al giocattolo di librarsi nel cielo. Nel mezzo del percorso un’alternanza di storie tra mito, poesia e realtà, perché la storia dell’uomo è un infinito intreccio di piani dove il sogno e la realtà si confondono, rendendo spesso impossibile la distinzione tra l’uno e l’altra. In quest’intrico speculare di storie e personaggi, non potevano mancare ‘Gesù e Maria Maddalena’ protagonisti di Resurrezione, un racconto che ripropone il tema dell’eventuale legame d’amore tra il Cristo e la Maddalena da cui sarebbe nata una stirpe divina“.

Il racconto principale, che dà anche il titolo alla raccolta, è ambientato in una baita nel bosco: l’uomo, all’alba, riempiva delle bottigliette di vetro con l’acqua di un fiume. Le bottiglie erano tutte colorate, ognuno per un sogno diverso. Attendeva che qualcuno bussasse alla sua porta. Chiunque l’avesse fatto, avrebbe ricevuto una bottiglia del colore che rispecchiava il sogno da realizzare. Successivamente avrebbe bevuto da essa l’acqua del fiume e se ne sarebbe andato via contento, avendo realizzato il proprio sogno.

L’impossibilità di realizzare i propri sogni spinge l’uomo a chiedere la grazia di Dio

Cosa aspetti allora? Le ferie ed un buon libro sono il connubio perfetto per un’estate indimenticabile. Lo puoi trovare su Amazon e semplificare al massimo l’acquisto:

📕 per acquistare il libro clicca sulla parola rossa

📕 segui il profilo instagram del blogdigio e di evamartino

📕 potrebbe interessarti anche 🠃

Quali sono le serie tv da non perdere? Ti aiuto io!

Ultimi articoli pubblicati

Bottiglia Termica, il salvavita in estate

E' estate, il caldo è insopportabile e le temperature così elevate fanno avvertire sempre la necessità di bere. È importante bere anche per restituire...

Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Pozzuoli: Alessandra D’Alicandro, insegnante del Falcone, è volata in cielo

L'insegnante di Lingua Francese dell'Istituto Falcone di Pozzuoli, Alessandra D'Alicandro, 62 anni, si è improvvisamente spenta, probabilmente a causa di un malore, nella sua...

Articoli Correlati

Bottiglia Termica, il salvavita in estate

E' estate, il caldo è insopportabile e le temperature così elevate fanno avvertire sempre la necessità di bere. È importante bere anche per restituire...

Si è spento il dott. Carmelo Cicale

Ancora una morte improvvisa che colpisce la comunità puteolana: è mancato poche ore fa il dott. Carmelo Cicale, medico di base in pensione, pediatra, imprenditore,...

Telefono scarico? Ti suggerisco delle soluzioni

Quanto è disagevole ritrovarsi con il cellulare scarico? Personalmente mi capita tantissime volte. Così ho acquistato una batteria portatile. La batteria del nostro telefono, a causa...

Nominati due commissari nel partito di Europa Verde a Pozzuoli

Il ballottaggio del 26 giugno scorso tra Gigi Manzoni e Paolo Ismeno, ha registrato la vittoria di Manzoni. Grazie al premio di maggioranza, al suo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi