Claudio Macarelli: «Ci sono avvenimenti del passato che è meglio non conoscere. Credetemi, è più saggio lasciarli sepolti sotto la polvere dei secoli»

Due romanzi da leggere tutto d'un fiato!

Il gene immortale” (genere avventura/storico) é un romanzo di Claudio Macarelli, edito da Scatole Parlanti (2022), ambientato nel magico Cilento, tra Velia e per la maggior parte nel caratteristico borgo marittimo di San Marco di Castellabate. Il romanzo si articola tra due diverse epoche, tra la fine del I sec. a.C. e la metà degli anni ottanta.

L’incarico affidato all’archeologo subacqueo Vinicio Severi è molto particolare, o meglio, è il committente a essere fuori dal comune: dovrà effettuare un’indagine al largo dell’isola di Licosa per il centro di ricerche genetiche Castel Sandra. Il protagonista si troverà ben presto coinvolto in una serie di eventi misteriosi legati ai segreti celati dall’enigmatico professor Greco nei suoi laboratori. Cosa unisce archeologia e genetica? Tra suspense e colpi di scena, Vinicio, aiutato dall’affascinante Viviana, sarà costretto a vivere una rocambolesca avventura sulle tracce di antichi amori e misteri.

Dello stesso autore é il romanzo “Prokeitai – Dentro la luce” – Edito da Aporema Edizioni (2020), genere avventura. Genetica, sentimenti, avventura e una misteriosa sostanza che attraversa i secoli, si intrecciano e sconvolgono la vita di un noto archeologo di fama internazionale. Ambientato tra Castellabate, caratteristico borgo medievale della Costa Cilentana e sulla magica isola di Procida.

Inizia in epoca Micenea, per poi arrivare all’alba del nuovo millennio. Un segreto, che forse l’umanità non è pronta ancora a recepire, attraversa i secoli. Celato in parte in una abbazia e in parte nei cristallini e profondi abissi di una baia dell’isola Qualora Le interessasse approfondire l’argomento trattato nei romanzi.

Un unico lampo accecante solca i secoli, dalle colonie dell’antica Grecia al Medioevo, dalla Seconda Guerra Mondiale fino all’alba del nuovo millennio, celando segreti che forse l’umanità non è ancora pronta ad accogliere. Una misteriosa iscrizione e il fortuito ritrovamento di un libro spingono Marco, sommozzatore professionista e appassionato di Storia, a indagare, approfittando di un lavoro che gli viene offerto a Procida: la stupenda isola sembra infatti l’unico punto d’unione tra alcuni strani episodi, accaduti in epoche diverse. Spingersi sempre più a fondo, sia nel mare, da lui tanto amato, sia nella ricerca della verità, diviene così per il protagonista una vera e propria ossessione, che lo condurrà a incredibili sorprese. Al suo fianco, due splendide donne e un variopinto gruppo di amici, compagni di un viaggio verso l’ignoto.

L’autore: CLAUDIO MACARELLI

Nasce a Pistoia nel 1961. A soli cinque anni si fa regalare una maschera subacquea e appena mette la testa sott’acqua capisce di aver trovato il suo mondo. Da quell’estate passata a Baratti non abbandona più il suo elemento naturale, il mare. Trasforma quella passione infantile in un lavoro, diventando un sommozzatore professionista. Dopo più di trent’anni di attività subacquea, che lo hanno portato a immergersi in svariati ambienti marini, sente l’esigenza di dare spazio al suo altro grande amore, la scrittura. Dalle esperienze lavorative in molte parti del mondo e dalla sua passione per la vita sottomarina, unita a quella per la fantascienza e l’avventura, trae ispirazione il suo primo romanzo.

LEGGI ANCHE:

Voci dal carcere: “Liberami dall’incuria del tempo e lasciami negli occhi la luce del futuro”

 

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati