Bradisismo: sciame sismico in atto con 4 forti scosse

È in atto uno sciame sismico con forti scosse a partire dalle 1.57 di stanotte. 4 le scosse più forti, di magnitudo 3.1, 2.5, 3.3, 2.8.

Gente in strada, come nell’83 in tutti i quartieri di Pozzuoli. Al momento la sequenza sismica è composta da almeno 100 terremoti. Gli epicentri sono stati localizzati per lo più nella Solfatara e nella zona di Agnano Pisciarelli.

COMUNICATO DEL SINDACO MANZONI (ore 7,50) L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato a questa amministrazione i seguenti aggiornamenti relativi allo sciame sismico in corso nell’area dei Campi Flegrei a partire dalle ore 01.57 (ora locale).

Alle ore 06.00 il comunicato di aggiornamento pervenuto riporta in via preliminare 35 terremoti con magnitudo Md ≥ 0 e magnitudo massima Md=2.5±0.3 .

A tale aggiornamento hanno fatto seguito ulteriori due comunicazioni di evento
Il primo evento, localizzato in zona Solfatara-Pisciarelli, si è prodotto alle ore 06:09, ora locale, alla profondità di 2.3 km con magnitudo 3.1 ±0.3 .

Il secondo anch’esso localizzato in zona Solfatara-Pisciarelli si è prodotto alle ore 06:18, ora locale, alla profondità di 2.4km con magnitudo 3.3 ±0.3 .

Per eventuali segnalazioni di danni e/o disagi è possibile chiamare i seguenti numeri:
Centrale Operativa Polizia Municipale : 081/8551891
Protezione Civile : 081/18894400

In considerazione di quanto sopra esposto l’Amministrazione Comunale insieme alla Protezione Civile del comune di Pozzuoli ha subito preso contatti con l’Osservatorio Vesuviano e segue da vicino l’evolversi della sequenza sismica in atto. Ulteriori aggiornamenti verranno comunicati fino a conclusione del fenomeno.

Capisco che siete spaventati e preoccupati, ma vi assicuro che, insieme al direttore dell’Osservatorio Vesuviano Mauro Di Vito, alla Protezione Civile e alla Polizia Municipale, stiamo monitorando in tempo reale la situazione.

Vi chiedo di mantenere la calma e di fare riferimento solo ai canali ufficiali di comunicazione.

Per qualunque richiesta potete contattare i numeri indicati in questo post.

Vi aggiorneremo appena saremo in possesso di nuove notizie”. 

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO

Ultimi articoli pubblicati

Articoli Correlati