Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Nuovo costume per Carnevale 2023: Matteo Messina Denaro

Una denuncia sui social da parte del deputato Francesco Emilio Borrelli ha messo in luce una situazione a dir poco incresciosa: un bambino, sostenuto da...

A Casa Mehari convegno su “inquinamento e patologie tumorali”

Oggi, venerdì 20 gennaio alle 18,30 nel bene confiscato Casa Mehari a Quarto si terrà un convegno per illustrare lo studio scientifico sulla popolazione dal titolo “Ruolo degli inquinanti ambientali come induttori di patologie tumorali”.

Lo studio è stato ideato dalla dottoressa Antonella Maria Ilaria Cicale (medico di Medicina Generale Quarto Asl Napoli 2 Nord) e ha visto il coinvolgimento del dottor Salvatore Del Prete (biotecnologo e amministratore delegato di Service Biotech di Napoli), della dottoressa Daniela Marasco (direttore di Service Biotech di Napoli) e del professor Antonio Del Prete (Dipartimento di Neuroscienze e Odontoiatria, Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II di Napoli).

Lo scopo dello studio è stato trovare una correlazione tra la presenza di metalli pesanti nella matrice dei capelli e il cancro. L’indagine scientifica ha coinvolto di 15 pazienti affetti da varie tipologie di tumore e tutti appartenenti alla stessa area geografica, il comune di Quarto in provincia di Napoli. Secondo gli studiosi si tratta del primo passo per un’indagine più approfondita e ampia sull’”heavy metal” e sull’effetto sulle persone che vivono in Campania, specialmente in alcune aree che sono maggiormente interessate dal fenomeno di inquinamento del suolo. I risultati saranno illustrati nel corso del convegno.

Interverranno i sindaci flegrei – Antonio Sabino (sindaco di Quarto), Luigi Manzoni (sindaco di Pozzuoli), Josi Gerardo Della Ragione (sindaco di Bacoli), Giuseppe Pugliese (sindaco di Monte di Procida) – e, inoltre, Antonio Caso (deputato, membro della commissione parlamentare “Cultura Scienza e Istruzione”), Giovanni Porcelli (consigliere della Regione Campania e membro della “Commissione Sanità e Sicurezza Sociale”), Antonella Ciaramella (coordinatore assessorato regionale alla formazione professionale, già consigliere regionale), Bruno Zuccarelli (presidente dell’Ordine dei Medici – Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia), Giuseppina Tommasielli (medico di Medicina Generale).

L’evento sarà presentato da Arturo Delogu e sarà trasmesso in diretta sulle pagine Facebook di “Casa Mehari” e su “Dialogos Tv” per la regia di Salvatore Basile.

Casa Mehari è un bene del comune di Quarto confiscato alla criminalità organizzata. Si trova in via Nicotera n.8 (traversa di via Pozzillo, zona denominata la Macchia), a Quarto, area flegrea della Città Metropolitana di Napoli. L’ente locale ha dedicato la struttura a Giancarlo Siani, giornalista del quotidiano “Il Mattino”; Mehari è il nome del modello dell’auto Citroën su cui il giovane venne ucciso dalla camorra il 23 settembre del 1985. L’associazione temporanea di scopo è composta dall’associazione di volontariato “La Bottega dei Semplici Pensieri” (capofila dell’ats), la cooperativa “La Quercia Rossa”, l’associazione culturale “Artemide” e l’associazione di promozione sociale “Dialogos”.

Ultimi articoli pubblicati

Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Nuovo costume per Carnevale 2023: Matteo Messina Denaro

Una denuncia sui social da parte del deputato Francesco Emilio Borrelli ha messo in luce una situazione a dir poco incresciosa: un bambino, sostenuto da...

Articoli Correlati

Voci dal carcere: Anna si racconta – quattordicesima parte

La forza di Anna si regge sugli affetti più intimi. Il figlio le esprime il suo amore dedicandole una canzone di Luca Barbarossa il...

Pozzuoli – Raffaele stroncato da un malore a 30 anni

Raffaele Cacace, 30 anni, manutentore di piscine, si è sentito male nel pomeriggio di mercoledì mentre era a casa dei nonni. Dopo avergli prestato...

Finalissima Tale e Quale Show: intervista al puteolano Massimo Ronza

Lo scorso 14 gennaio il nostro concittadino Massimo Ronza ha vinto la puntata di Tale e Quale Show impersonando Fausto Leali, pertanto avrà accesso...

Nuove assunzioni a Poste Italiane: scadenza 12 febbraio

Poste Italiane effettuerà nuove assunzioni nel 2023 in diverse parti d’Italia: possono candidarsi laureati e diplomati. I vincitori del concorso avranno un contratto a tempo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi